Qual è la lunghezza ottimale dei video per massimizzare il coinvolgimento?

Tabella dei contenuti
  1. Introduzione
  2. Instagram
  3. Facebook
  4. TikTok
  5. Twitter
  6. YouTube
  7. LinkedIn
  8. Snapchat
  9. Pinterest
Link copiato!
90 Seconds
2 years ago・8 min read

Un vecchio detto dice che una storia dovrebbe essere lunga quanto basta, e nel complesso è un buon consiglio; da un lato, l'iconico "Il grande Gatsby" di F. Scott Fitzgerald raggiunge le misere 47.094 parole, mentre l'epico "Guerra e pace" di Tolstoj si estende per ben 587.287 parole. Entrambi sono considerati capolavori, entrambi raccontano storie sostanziali e avvincenti, ma entrambi impiegano il loro tempo per raggiungere la loro naturale conclusione.

Ma nel video marketing, un mondo in cui ci sono dollari in ballo, algoritmi in continua evoluzione che dettano la portata e il successo di ogni video e un calendario di marketing fitto di messaggi chiave da trasmettere (con successo) al pubblico, non è così semplice premere il grilletto su un video shoot e sperare che funzioni. Si pianificano i budget, si scrivono le sceneggiature, si formano i team e il prodotto finale, in tutto il suo splendore, deve essere eseguito con cura per massimizzare le possibilità di successo.

È ormai assodato che i video sono un must del marketing. Nel suo rapporto Digital 2022 , Hootsuite sottolinea che guardare video è la quarta ragione più popolare per cui le persone usano Internet e che una persona media guarda in media 6 ore e 48 minuti di video online ogni settimana. Ma come fare in modo che il pubblico guardi il vostro video, invece dei miliardi di minuti di altri contenuti video che si contendono gli occhi ogni giorno?

Parte di questo mix è la giusta lunghezza dei contenuti video. Quando si tratta di decidere la lunghezza del video, per massimizzare il coinvolgimento, occorre considerare il canale su cui viene pubblicato, il tipo di video e la quantità di informazioni da trasmettere. Tutti questi elementi avranno un'incidenza diretta sul successo del video, sia che si tratti di visualizzazioni, like o secondi di visione.

Instagram

Instagram Video

Nel 2021 Instagram ha unito le funzionalità video di IGTV e del feed principale in un nuovo formato chiamato Instagram Video. La durata massima che apparirà sulla griglia di Instagram è di un minuto, ma gli spettatori possono toccare per finire di guardare video fino a 15 minuti. Se avete un account verificato, potete caricare video della durata massima di 60 minuti dall'applicazione desktop. Se possibile, cercate di non superare il minuto: costringere gli utenti a spostarsi altrove per guardare un video più lungo danneggia inevitabilmente il coinvolgimento. Ma se volete andare oltre, per una storia un po' più complessa e strutturata, cercate di mantenerla tra i 2 e i 5 minuti.

Storie

Instagram Le Storie occupano il 72,6% della portata totale degli annunci dell'app, quindi è chiaramente uno spazio in cui è necessario ottenere buone prestazioni. La durata massima delle Storie è di 15 secondi per diapositiva, ma se necessario è possibile utilizzare più diapositive. Suggeriamo di mantenerla il più breve possibile: una diapositiva è meglio di due, e due sono meglio di quattro. Siate parsimoniosi rispetto a ciò che state cercando di ottenere: le Storie non sono il luogo adatto per i profili approfonditi dei clienti o i casi di studio.

Mulinelli

InstagramLa risposta diretta di TikTok è orientata ai video virali e ai contenuti di dimensioni ridotte e coinvolgenti. Sebbene ora sia possibile pubblicare Reel fino a 90 seconds, è tutta una questione di primi secondi: è necessario catturare rapidamente l'attenzione dello spettatore e impedirgli di scorrere al Reel successivo. La chiave è la brevità e l'incisività: volete che lo spettatore digerisca le informazioni e arrivi alla fine del video prima di annoiarsi, quindi terminate il video non appena avete ottenuto ciò che vi serve, indipendentemente dalla durata consentita. Guardate questo spot breve e incisivo per Chandon x Seafolly 2019, che arriva al cuore dell'atmosfera con velocità ed energia.

Facebook

Anche se tecnicamente è possibile pubblicare un video fino a 240 minuti su Facebook, ciò non significa che lo si debba fare! Se volete diventare "virali", tenetelo sotto il minuto: la condivisibilità aumenta con contenuti video brevi e incisivi. Mantenete le vostre Storie al di sotto dei 20 secondi, perché si tratta di una funzione adatta alla forma breve, mentre i vostri contenuti episodici, le storie in via di sviluppo o i live stream possono superare i tre minuti - superano la lunghezza richiesta per la presenza degli annunci, il che può essere una buona notizia per essere condivisi dall'algoritmo. Dipende dal tipo di contenuto che si sta creando e dalla complessità della narrazione: un'intervista o un caso di studio possono avere bisogno di un po' più di spazio per respirare, ma un teaser o una vetrina di prodotto possono essere più concisi. Riducete la storia alla sua forma più breve. Guardate questo video per i profili social media di Les Mills, che riesce a dire molto in meno di un minuto.

TikTok

Velocità, velocità, velocità. Sebbene l'app abbia aumentato costantemente la lunghezza massima dei video (l'anno scorso è passata da 1 a 3 minuti e recentemente a 10 minuti) la brevità è ancora essenziale. Un video tra i 7 e i 15 secondi, che si aggiri intorno ai 15 secondi, è la chiave per coinvolgere lo spettatore senza che si verifichi un calo. Se avete bisogno di dire di più, cercate di suddividere il video in video separati (ma ugualmente coinvolgenti). Ogni contenuto video può essere adattato a un canale e a un pubblico diversi. Per questo video di Carnival Cruises, sono stati fatti vari montaggi per riflettere lunghezze e specifiche diverse, assicurando il miglior coinvolgimento possibile e i migliori risultati in ogni canale.

Twitter

Twitter consente a un video di durare 2 minuti e 20 secondi (ovvero 140 secondi, un riferimento furbo al vecchio limite di caratteri consentito in un Tweet!), ma i dati mostrano che i video intorno ai 44 secondi sono i più efficaci, in quanto catturano l'attenzione del pubblico senza prolungare troppo la festa. Se avete bisogno di dire di più, prendete in considerazione l'idea di ospitare il video su YouTube o Vimeo e di pubblicare invece un trailer o un teaser su Twitter, con un link alla versione completa.

YouTube

Una delle vere e proprie case del video, su YouTube si trovano video di tutti gli stili e di tutte le lunghezze, da brevi spezzoni a seminari di un'ora e lungometraggi. Gli account verificati possono pubblicare filmati fino a 12 ore (e anche di più, se le dimensioni sono inferiori a 128 GB), ma non è consigliabile, a meno che non siate riusciti a scoprire una trilogia inedita di Guerre Stellari. La chiave sta nel decidere cosa si sta cercando di ottenere. Volete monetizzare e guadagnare con gli annunci di YouTube ? Qualcosa di un po' più lungo significherà più spot pubblicitari: a seconda di chi chiedete (e di quale report leggete), il punto di forza per incassare è tra i 7 e i 15 minuti. Cercate coinvolgimento e visualizzazioni? I due minuti sono una buona regola: un tempo sufficiente per catturare l'attenzione del pubblico e mantenerla, senza che le visualizzazioni diminuiscano troppo. Guardate questo video di Kyndryl, che mette in luce i loro leader, con una durata ottimale di poco più di due minuti.

LinkedIn

I video nativi possono durare fino a 10 minuti e gli annunci video fino a 30 minuti, ma questo non significa che dobbiate dilungarvi solo per il gusto di farlo. Pensate a quanto sia complessa e dettagliata la storia: pensate di aver bisogno di molto tempo per raccontarla? Riuscirete a mantenere l'attenzione del pubblico per così tanto tempo? In caso contrario, mantenetevi al di sotto dei 30 secondi: LinkedIn suggerisce che i video al di sotto di questa soglia vantano un tasso di completamento del 200% (senza che le persone clicchino via). Ma per quei (rari) video che hanno molte cose interessanti da dire, i video di lunga durata possono generare lo stesso coinvolgimento.

Snapchat

Non perdete tempo! La durata massima è di dieci secondi, ma è meglio accorciarla ancora di più, mantenendola intorno ai 7 secondi. Se state acquistando un annuncio, potete arrivare a 3 minuti, ma realisticamente chi guarderà un video così lungo su una piattaforma costruita sulla brevità? Le ricerche di Snapchat dicono che un video dovrebbe rimanere tra i 3 e i 5 secondi, con le cose importanti concentrate nei primi due secondi.

Pinterest

L'esecutore silenzioso che è Pinterest è diventato un ricco terreno di gioco per le comunità boutique e le aziende che cercano di trovare valore in piattaforme che molti marchi ignorano. La nuova funzione video consiste in Video Pins (che possono durare da 4 secondi a 15 minuti) e Pinterest stories (lunghezza massima di 60 secondi), ma Pinterest suggerisce di mantenere il video tra i 6 e i 15 secondi per ottenere il massimo coinvolgimento. IHG Promotions ha creato questo breve (e facilmente scalabile) video di 15 secondi per celebrare il Songran Festival attraverso 90 Seconds.


In definitiva, il video marketing è uno strumento complesso; sbagliare può costare molto denaro e tempo, ma sbagliare può portare la vostra attività in direzioni significative ed entusiasmanti. Il contenuto giusto, creato nel modo giusto e nella lunghezza giusta per il canale giusto, è più di un altro strumento nel vostro kit di strumenti. È uno degli strumenti più importanti che avete. 

Per vostra fortuna, 90 Seconds ha riunito un team internazionale di menti ed esperti nel campo del video marketing, da sceneggiatori a strateghi, produttori, videografi e creativi. Se volete fare le cose nel modo giusto, contattate un'azienda da cui dipendono migliaia di marchi leader per le loro esigenze video. Nel frattempo, esplorate alcuni degli straordinari contenuti che abbiamo realizzato su misura per i marchi in canali specifici.